Il vantaggio del prestito cambializzato

Quando si ha bisogno di denaro solitamente si chiedono prestiti e finanziamenti a banche o strutture creditizie apposite. Esistono moltissime forme di prestito più o meno facili da ottenere a seconda della disponibilità della banca ad investire in determinati soggetti. Uno dei metodi meno utilizzati per i prestiti ma che può costituire un vantaggio non indifferente per alcuni individui è il prestito cambializzato.

Detto in parole povere, si tratta di un tipo di prestito che prevede il rimborso a chi finanzia tramite cambiali, una promessa di pagamento da effettuarsi in tempi e modi prestabiliti che, se non onorata, consente all’ istituto finanziario di rifarsi sui beni del debitore pignorandoli.

Il principale vantaggio del prestito cambializzato è per quelle persone che risultano inserite nelle liste di cattivi pagatori di agenzie come CRIF, Experian ed altre, poichè in sede di stipulazione del prestito si è esonerati dal controllo delle banche dati dei cattivi pagatori.

Naturalmente la banca o l’ente finanziario che deve concedere il prestito richiederà comunque delle garanzie al debitore, spesso ad esempio si richiede il TFR ai lavoratori dipendenti, un’ eventuale assicurazione sulla vita per gli autonomi o anche la  firma di un garante. Fornendo i dati necessari potrete quindi evitare i controlli sui cattivi pagatori ed ottenere il prestito che vi serve.

Insomma se avete avuto in precedenza problemi con le banche per ritardi o inadempienze nei pagamenti, potete ancora aspirare ad ottenere un finanziamento per i vostri progetti grazie al prestito cambializzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *