Quali sono i doveri inderogabili?

La Costituzione Italiana è il documento che sancisce diritti e doveri dei cittadini italiani, scritta per tutelare lo Stato ed i suoi abitanti. Non sarà perfetta ma rimane una linea guida ben pensata ed esaustiva su cosa è possibile fare e non fare grazie alla cittadinanza italiana ed essa si divide in 2 macrocategorie: Diritti Inviolabili e Doveri Inderogabili. In questo breve articolo ci focalizzeremo sui Doveri di un buon cittadino e ne analizzeremo i dettami principali che tutti dovrebbero conoscere e rispettare.

I doveri inderogabili si focalizzano principalmente sull’aspetto politico della vita di un italiano e possono essere riassunti con:

  1. a) il dovere del lavoro, nel senso di «svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società» cost 4;
  2. b) il dovere di difendere la patria e di prestare il servizio militare obbligatorio cost 52 (il legislatore, tuttavia, ha riconosciuto L 695 24/12/1974 il principio dell’obiezione di coscienza come espressione della libera esplicazione della propria personalità, consentendo agli obiettori di prestare un servizio sostitutivo civile);
  3. c) il dovere di prestazioni patrimoniali (imposte) per concorrere alle spese pubbliche, in proporzione alla propria capacità contributiva cost 53. Per quanto concerne gli stranieri, l’obbligo di contribuire alle spese pubbliche è riferito a coloro che vivono o hanno un reddito prodotto in Italia;
  4. d) il dovere di fedeltà alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi cost 54; a quest’ultimo dovere sono tenuti anche gli stranieri e gli apolidi presenti nel territorio dello Stato.

Questi sono i più importanti doveri che un cittadino italiano deve osservare e rispettare ma lo Stato deve anche fare in modo che essi possano essere rispettati. Va sottolineato come la Costituzione, seppur ancora basata su principi che appartengono ormai ad un’ altra epoca, ci insegni l’importanza dell’uguaglianza e della solidarietà verso gli altri, concetti che ad oggi sembrano essere stati dimenticati in primis proprio da chi ci dovrebbe governare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *